Come verificare i km di un’auto usata

Acquistare un’auto usata è una scelta molto diffusa, perché consente di risparmiare tempo e denaro. Inoltre, se siete persone che, per diletto o per necessità, cambiano spesso vettura, l’usato è un’opzione particolarmente conveniente. Quando si acquista un’auto usata, tuttavia, è necessario adottare alcuni semplici accorgimenti per assicurarsi che il venditore operi con onestà e trasparenza. Tra questi, come verificare i km di un’auto usata rappresenta senza dubbio uno dei più importanti.

Ecco alcuni consigli utili di Auto 500 per effettuare questo controllo in sicurezza e fare così un buon affare.

Attenzione alle truffe

La verifica dei km di un’auto è un’operazione indispensabile soprattutto se si acquista un’auto presso un privato; in generale, infatti, rivolgersi a una concessionaria è più sicuro, anche se mediamente la spesa può risultare maggiore. Uno dei rischi che si corre maggiormente quando si acquista una vettura usata riguarda proprio il chilometraggio, dal momento che il contachilometri può essere manomesso manualmente per fare in modo che i chilometri segnati siano inferiori a quelli effettivamente percorsi dall’auto. Lo scopo? Fare in modo che il veicolo sembri più nuovo di quanto non sia realmente e, di conseguenza, fissare un più alto prezzo di vendita.

Questo stratagemma, purtroppo, è molto più diffuso di quanto non si creda: secondo le stime, il volume d’affari della truffa del contachilometri si aggira attorno ai 9,6 miliardi di euro, coinvolgendo circa il 40% di tutte le vetture presenti sul mercato europeo. E mentre i diversi Stati stanno studiando misure ad hoc per arginare il fenomeno, chi è in procinto di acquistare una vettura deve imparare come verificare i km di un’auto usata interpretando determinati segnali. Ecco quali.

Gli indizi per verificare i km di un’auto usata

Volete acquistare un veicolo usato, ma temete il rischio di essere vittima di una truffa? Per aggirare il problema è importante fare alcuni controlli, tra cui:

  • Effettuare indagini sull’auto e sui suoi proprietari oppure sulla concessionaria alla quale intendete rivolgervi;

Come abbiamo già accennato, in linea di massima fare affidamento su una concessionaria offre maggiori garanzie per quanto riguarda la truffa del contachilometri. Anche in questo caso, tuttavia, è opportuno fare una piccola indagine sulla reputazione e l’esperienza della concessionaria stessa, per verificare che sia una società solida e fidata. A maggior ragione, se si acquista un’auto usata da un privato è ancora più importante scoprire tutto il possibile sulla vettura e sul venditore. Come fare? Un modo molto semplice consiste nel consultare il PRA (Pubblico Registro Automobilistico), individuando il veicolo attraverso il suo numero di targa. Qui potrete trovare numerose informazioni utili, tra cui l’anno di immatricolazione dell’auto e, se qualcosa non vi torna, come per esempio il fatto che una vettura immatricolata diversi anni fa abbia un chilometraggio molto basso, diffidate del venditore e chiedetegli spiegazioni.

  • Esaminare i documenti dell’auto

Come verificare i km di un’auto usata? Tramite i suoi documenti, tra cui in primis il libretto di circolazione, dove sono segnate tutte le revisioni effettuate. Anche in questo caso, se si nota una discrepanza tra i controlli a cui è stata sottoposta la vettura negli anni e i km riportati sul contachilometri, è necessario cercare di vederci più chiaro. 

  • Fare un check-up completo dell’auto

Un altro modo per scoprire come verificare i km di un’auto usata consiste nel fare un vero e proprio check-up del mezzo, controllandone accuratamente gli interni e l’esterno. Se, per esempio, si evidenziano ritocchi alla carrozzeria oppure se le parti interne della macchina risultano usurate, può significare che magari il veicolo è stato coinvolto in un incidente o che comunque ha un’età maggiore di quanto prometta il venditore. 

  • Rivolgersi al meccanico per un controllo elettronico

Se cercate la prova del nove per verificare l’effettivo chilometraggio di un veicolo che siete interessati ad acquistare, potete rivolgervi al vostro meccanico di fiducia, chiedendogli di effettuare un controllo elettronico: tramite un apposito software, il meccanico riuscirà a verificare tutte le centraline, dandovi una risposta praticamente sicura circa i km reali percorsi dal mezzo. È comunque importante sottolineare che, anche in questo caso, la certezza non può essere del 100% dal momento che, purtroppo, molti venditori senza scrupoli si sono fatti furbi e hanno adottato metodi di de-chilometraggio di ultima generazione, in grado di ingannare anche i meccanici più esperti. 

Postato su 02 aprile

Condividi