Cosa controllare quando si compra un’auto usata: check della vettura e test drive

Quando si sceglie di acquistare un’auto usata per prima cosa è necessario informarsi circa il suo valore di mercato. Tanto che ci si rivolga a un concessionario quanto a un privato, infatti, è consigliabile ritagliarsi un po’ di tempo per raccogliere le informazioni necessarie circa la quotazione di mercato del modello che interessa. La cosa più semplice è fare una ricerca online oppure dare un’occhiata alle riviste di settore, che di solito forniscono prezzi aggiornati dell’usato sicuro. Basta un rapido controllo incrociato, quindi, per capire se ci è stato richiesto un prezzo equo, naturalmente sulla base di parametri standard quali: modello, anno di immatricolazione, tagliandi eseguiti e chilometraggio. Il prezzo di un’auto usata, infatti, si determina valutando l’auto nel complesso, a partire dall’anno in cui è stata immatricolata fino ai chilometri percorsi, senza contare, naturalmente, lo status quo dei componenti meccanici, elettrici ed elettronici.

Il check up completo dell’auto usata

Una volta individuato un veicolo con un prezzo consono rispetto ai parametri considerati in precedenza, prima di procedere all’acquisto occorre comunque effettuare un vero e proprio check up del mezzo, prestando attenzione, in particolare, a:

  • Chilometraggio. Dal momento che esistono appositi software per ritoccare il contachilometri, per assicurarsi che i chilometri percorsi siano effettivamente quelli reali è bene prestare attenzione a dettagli quali il consumo della pedaliera, dei sedili, del pomello del cambio e della carrozzeria. Un consulto al libretto di manutenzione, con relativa verifica dei tagliandi effettuati, può essere d’aiuto per capire le condizioni reali dell’auto.
  • Motore. Farsi accompagnare da un meccanico a visionare la vettura sarebbe l’ideale, poiché questi può controllare lo stato dell’arte del motore, della frizione e del sistema frenante, verificando che sia tutto a posto e che non ci siano perdite, annerimenti o bruciature.
  • Equipaggiamenti. Un’attenta analisi della carrozzeria, una verifica della chiusura delle portiere e dell’integrità del parafango aiuterà a capire se il veicolo è stato risistemato a seguito di un incidente.
  • Meccanica. Un controllo dell’olio, del refrigerante, del fluido di trasmissione e del liquido dei freni è imprescindibile per stabilire le condizioni della vettura.
  • Storia della vettura. Quando si acquista un’auto usata è consigliabile richiedere sempre il libretto di manutenzione, che deve contenere le ricevute dei diversi interventi effettuati.

La prova del nove: il test drive

L’ultimo accorgimento da adottare quando si acquista un’auto usata consiste nel richiedere al venditore di effettuare un giro di prova con il mezzo: in questo modo, si avrà l’opportunità di verificare che il volante non faccia gioco, che gli equipaggiamenti interni siano a posto e, infine, che il motore non faccia rumore o fumi.

Vuoi acquistare un’auto usata? Guarda online quelle disponibili presso la nostra concessionaria in questa pagina. Hai trovato qualcosa che ti piace? Vieni a trovarci e prova l’auto!

Postato su 10 settembre

Condividi