Come si vende un’auto usata?

Come si vende un’auto usata? Un interrogativo su cui riflettono molti proprietari di veicoli che intendono vendere il loro vecchio mezzo per poterne acquistare uno nuovo. Una domanda alla quale noi di Auto 500 cercheremo di rispondere al meglio in questo articolo. Vendere un’auto usata, tuttavia, non è un’operazione così semplice: affinché tutta la procedura venga eseguita a regola d’arte, infatti, è necessario prendere in considerazione diversi aspetti, dai documenti da predisporre alle realtà alle quali rivolgersi per la vendita, cioè se privati o concessionari.

Come si vende un’auto usata: i primi passaggi da compiere

Se si desidera vendere la propria auto usata è opportuno espletare alcune formalità, tra cui:

  • Preparare i documenti necessari, come per esempio tagliando, libretto e bollo auto. Qualora dovessero essere scaduti, è consigliabile affrettarsi ad aggiornarli, in modo da offrire al compratore la documentazione completa tutta in ordine;
  • Scegliere a chi vendere l’auto. Le opzioni sono due: rivolgersi ai privati oppure contattare una concessionaria. In entrambi i casi, comunque, è doveroso selezionare con cura il possibile acquirente, verificando che sia un soggetto affidabile, con cui effettuare le operazioni di compravendita con la massima trasparenza;
  • Valutare l’auto. Si tratta di uno degli aspetti più delicati se si intende vendere la propria auto usata, perché il rischio di incorrere in truffe e raggiri, specie se ci si muove nel mercato dei privati, è molto alto. Per eseguire una corretta valutazione del veicolo suggeriamo di rivolgersi alla propria officina di fiducia oppure, nel caso si opti per vendere la vettura a una concessionaria, è possibile farla valutare direttamente in loco;
  • Pulire e riordinare l’auto. Quando si mette in vendita un bene, occorre presentarlo nel modo migliore possibile. Per questo, anche se ci si vuole disfare della vecchia auto, è buona norma spendere un po’ di tempo ed energia per pulirla e metterla in ordine; così facendo, inoltre, il potenziale compratore sarà maggiormente allettato alla prospettiva di acquistarla.

Come vendere un’auto usata a una concessionaria

Vendere un’auto usata ad una concessionaria è una scelta che assicura notevoli vantaggi, tra cui per esempio un’attenta, precisa e puntuale valutazione del vecchio veicolo. Nel caso si opti per la vendita a una concessionaria si può fare una permuta, il che significa che, contestualmente alla vendita del vecchio veicolo, se ne acquista uno nuovo. 

In alcuni casi, invece, è possibile vendere la propria auto a fronte di un corrispettivo in contanti; in queste situazioni, le operazioni da compiere sono molto semplici: non resta che scegliere una concessionaria affidabile e con una comprovata esperienza nel settore dell’automotive, far valutare la vettura dal personale addetto e ricevere il pagamento direttamente. 

Chi si rivolge a una concessionaria può anche decidere per una terza opzione: il conto vendita. In questo frangente, la concessionaria si comporta un po’ come un’agenzia immobiliare, scegliendo per conto del cliente un compratore adatto. Si tratta di una modalità molto comoda per vendere la propria auto usata senza pensieri e costi aggiuntivi. L’unica spesa da sostenere è quella della procura a vendere, un contratto che si firma in presenza di un notaio e il cui costo varia in base al concessionario.

Come si vende un’auto usata a un privato

In alternativa alla concessionaria, si può pensare di vendere la propria auto usata a un privato. Si tratta di una scelta sicuramente più economica, ma che può presentare alcuni problemi. La compravendita di veicoli usati tra privati, oltre a richiedere un maggiore dispendio di tempo ed energie per gestire gli annunci e la burocrazia, può infatti riservare brutte sorprese se non si trova l’acquirente ideale e non è raro incorrere in truffe e raggiri: dal contachilometri truccato alla carrozzeria malconcia (segno che l’auto potrebbe essere stata coinvolta in un incidente) il mercato dei veicoli usati nel settore privato non è un mondo sempre idilliaco come può sembrare all’apparenza. 

La documentazione necessaria per vendere un’auto usata

Una volta presa la decisione di vendere la propria auto usata è necessario predisporre la documentazione necessaria che, ricordiamo, deve essere in ordine e aggiornata. In particolare, i documenti che servono per portare a termine la compravendita sono:

  • Il libretto di circolazione
  • Il certificato di proprietà
  • Un documento di identità (che sia la carta d’identità, il passaporto o la patente di guida). 

Una volta concluso l’affare, il libretto di circolazione e il certificato di proprietà verranno consegnati all’acquirente, che diventerà così il nuovo proprietario legittimo del veicolo.

Postato su 19 marzo

Condividi