Olio freni: quando cambiarlo?

La cura e manutenzione della propria auto devono essere sempre al primo posto per avere la certezza di mettersi al volante di una vettura in perfetta efficienza. Uno degli aspetti legati alla manutenzione del proprio veicolo che, nonostante la sua importanza, spesso viene un po’ sottovalutato è il check e la sostituzione dell’olio dei freni. Scopriamo allora quando cambiare l’olio freni e perché è importante questa pratica.

Olio freni: quando cambiarlo

Ad intervalli regolari è opportuno procedere alla sostituzione dell’olio freni. Vediamo quando effettuarla.

L’ordinaria manutenzione della propria vettura è spesso effettuata con scrupolosità dai proprietari, ma spesso può accadere che oltre ai classici controlli di rito, come quelli relativi allo stato della meccanica ed al livello dei liquidi del motore, non si provveda alla sostituzione dell’olio freni. Questa mancanza può avere conseguenze importanti perché il corretto funzionamento dell’impianto frenante è fondamentale per garantire la sicurezza degli occupanti del veicolo.

Il funzionamento di questo sistema è di facile comprensione. Bisogna però avere ben presente che l’olio freni è un liquido incomprimibile e, grazie a questa sua questa caratteristica, una volta che si preme il pedale del freno la forza viene trasmessa ai pistoncini ma in maniera notevolmente aumentata. Questi, a loro volta, azionano il materiale di attrito tramite un circuito idraulico sigillato e proprio grazie a questo attrito tra le pastiglie ed il disco sarà possibile rallentare la velocità della vettura sino a garantirne l’arresto.

Olio freni auto: quando sostituirlo

Cerchiamo di capire quando si deve provvedere alla sostituzione del liquido dei freni.

Tra i vari controlli da effettuare in occasione della manutenzione periodica, il check del livello del liquido dei freni è uno dei più importanti. Per verificarne lo stato sarà sufficiente aprire il cofano e individuare l’apposito serbatoio trasparente al cui interno si troverà l’olio freni. Quando il livello del liquido è sotto la tacca che indica il minimo si dovrà necessariamente provvedere alla sostituzione con altro liquido della stessa tipologia.

La sostituzione dell’olio freni auto, inoltre, è da non sottovalutare anche perché questo liquido ha il difetto di assorbire l’umidità. Per questa ragione può accadere che, qualora vi sia vapore acqueo all’interno dell’impianto frenante, al momento in cui si pesta il pedale del freno si avvertirà un allungamento della corsa del pedale stesso ed una conseguente minore efficacia frenante a scapito della sicurezza.

Ogni quanto cambiare l’olio freni 

Scopriamo quali sono gli intervalli di tempo e chilometrici suggeriti dalle case per la sostituzione del liquido freni.

Quando si parla di intervalli per procedere alla sostituzione del liquido dei freni una premessa è d’obbligo: l’incertezza regna sovrana. Esistono, infatti, differenti scuole di pensiero. Una secondo la quale è opportuno effettuare questa operazione ogni due anni a prescindere dai chilometri effettivamente percorsi. L’altra, invece, ritiene sia più indicato procedere al cambio olio freni ad intervalli di 40.000 o 80.000 chilometri.

Anche consultando il libretto di uso e manutenzione in dotazione con la propria vettura, spesso è difficile trovare una indicazione in tal senso.

Il nostro consiglio, anche alla luce delle caratteristiche proprie dell’olio freni indicate in precedenza, è quello di effettuare questo cambio del liquido ogni due anni così da essere certi di avere un impianto in perfetta efficienza e trovarsi alla guida di una vettura in grado di garantire una sicurezza impeccabile.

Oltre alla sostituzione dell’olio freni è importante procedere ad intervalli regolari anche al controllo delle tubature dell’impianto frenante. Queste, infatti, col passare del tempo possono usurarsi e consentire all’umidità di entrare in contatto con il liquido facendo venire meno l’efficienza dell’intero sistema. In questo caso il consiglio è quello di far verificare l’intero impianto ad un’officina specializzata per andare sul sicuro.

Liquido freni: quando cambiarlo e come procedere

Scopriamo come si effettua la sostituzione dell’olio freni e perché questa operazione deve essere compiuta da meccanici esperti.

Il rabbocco del liquido dei freni è un’operazione piuttosto semplice ed alla portata di tutti, ma è bene prendere alcune precauzioni prima di procedere. In primo luogo, è necessario verificare il livello del liquido per capire se è necessario o meno provvedere al rabbocco. In caso positivo si dovrà versare l’olio della stessa identica tipologia di quello presente nell’apposito serbatoio facendo particolare attenzione a non versarne una parte accidentalmente sulla carrozzeria per non segnarla irrimediabilmente. L’operazione dovrà essere compiuta nel più breve tempo possibile per evitare che il liquido dei freni presente nel serbatoio assorba l’umidità e l’impianto perda la sua efficacia.  

Postato su 25 febbraio

Condividi