Come cambiare una gomma dell’auto?

Il fai da te, quando si tratta di automobili, piace a tanti – soprattutto ai veri appassionati del settore. Ecco, dunque, che in molti imparano come cambiare la gomma dell’auto per provvedere in prima persona alla sostituzione stagionale delle gomme estive con gli pneumatici invernali, o viceversa. In alternativa, il cambio gomme è un’operazione che può essere eseguita dal vostro gommista di fiducia. 

Ma attenzione, non sempre è così semplice ricorrere a un aiuto esterno: che fare, per esempio, se la necessità di cambiare la gomma si presenta mentre si è in viaggio, perché magari la si fora e occorre montare la ruota di scorta? Ecco che, in questo caso, sapere come cambiare la gomma dell’auto non è più solo una passione, ma diventa un’abilità molto utile che è bene far propria nei casi di estrema necessità.

Ecco alcuni consigli di Auto 500 per imparare come cambiare una gomma in sicurezza e nel modo giusto. 

Come cambiare una gomma: i passaggi fondamentali da seguire 

Per prima cosa, se vi trovate per strada, occorre accostare sulla destra e assicurarsi di accendere le quattro frecce lampeggianti ancor prima di scendere dall’auto. Importante è anche inserire la marcia o assicurarsi che il cambio sia nella modalità P (nel caso di cambio automatico). Non dimenticate mai di tirare il freno a mano e di indossare il giubbotto di segnalazione.

Adesso entriamo nel vivo dell’azione e vediamo quali sono gli step fondamentali da seguire per montare correttamente la vostra nuova ruota.

    1. Controllate se avete gli attrezzi necessari: vi serviranno una chiave inglese, un cric, dei guanti, uno spray lubrificante e, naturalmente, una ruota di scorta.
    2. Usate la chiave inglese per prima: allentate leggermente i bulloni, di appena mezzo giro.
    3. Assicuratevi che il cric sia posizionato bene: ponetelo sotto la macchina, nel punto dove si trova la scocca dell’automobile, e in posizione stabile. Se non riuscite a trovare il punto di attacco, controllate il libretto fornito dalla casa produttrice. 
    4. Alzate il cric perpendicolarmente al suolo: adesso sarete in grado di sollevare la macchina all’altezza adeguata.  
    5. Svitate del tutto i bulloni: fate questa operazione in senso antiorario, con l’uso della chiave inglese, e poi conservateli a vista per essere certi di non perderli.  
    6. Smontate la ruota: se notate che questa non viene via con facilità, magari a causa della presenza di un po’ di ruggine, allora colpitela sulla parte esterna aiutandovi con l’altro pneumatico. Poi, posizionatela sotto la macchina in modo che, in caso di emergenza, possa ripararvi da un cedimento del cric. 
    7. Sostituite con la gomma nuova: assicuratevi di allineare nel modo corretto la ruota e accertatevi che questa sia posizionata dal giusto lato. Poi, avvitate nuovamente i bulloni seguendo un ordine incrociato, che permette alla ruota di avvicinarsi in modo omogeneo.
    8. Abbassate il cric: stringete un altro po’ i bulloni, per essere certi che non siano lenti… E il gioco è fatto!

Facilissimo, non trovate? Beh, non è di certo un’impresa impossibile ma, scherzi a parte, cambiare una gomma da sé si può fare se si seguono con scrupolo tutti i passaggi necessari alla buona riuscita dell’operazione.

Diverso è il caso in cui si voglia sostituire lo pneumatico: in quella circostanza, gli attrezzi di cui dovresti disporre sono molti ed è sempre bene farlo fare in un’officina, perché smontare e rimontare gli pneumatici sul cerchio è un passaggio che dev’essere fatto da chi è del mestiere, utilizzando la giusta tecnica. 

Cambiare una gomma dell’auto: altri suggerimenti utili 

Ad ogni modo, ecco qualche altro consiglio che vi può essere utile tenere a mente per il benessere delle vostre gomme (e per essere pronti in caso si presenti la necessità di cambiarle):

  • Fate un controllo occasionale della ruota di scorta, assicurandovi che la pressione di gonfiaggio sia corretta;
  • Provate a cambiare la gomma nel vostro garage, in una situazione di non emergenza, per essere preparati all’occorrenza. 
  • Al momento di avvitare i bulloni, controllate che la parte più affusolata sia rivolta verso la ruota.
  • Ricordatevi di ruotare le gomme secondo le istruzioni della casa di produzione, affinché i vostri pneumatici siano sempre nelle condizioni ottimali. Eviterete, inoltre, che il mozzo sia troppo difficile da rimuovere perché incastrato con le ruote. 

Prevenire è meglio che curare, ecco perché i controlli periodici sullo stato di salute delle vostre gomme renderanno più sporadica l’esigenza di cambiarle. In caso contrario, adesso sapete come procedere nel modo corretto. 

 

 

 

 

Postato su 02 ottobre

Condividi