Come conservare le gomme estive?

Cambio di stagione? Non solo per l’armadio! Quando la bella stagione è agli sgoccioli e il primo freddo bussa alla porta, ecco che arriva anche il momento di cambiare gli pneumatici alla propria automobile. Probabilmente, proprio per questo motivo, ti starai chiedendo come conservare le gomme estive: ecco per te i consigli di Auto 500 per scoprire come fare!

A meno che non si usino dei pneumatici cosiddetti “quattro stagioni”, infatti, esiste una differenza tra gomme estive e invernali e vige anche l’obbligo di cambiarle allo scadere dell’una o dell’altra stagione.

Ma come assicurarsi che lo stoccaggio di questi pneumatici sia eseguito nel migliore dei modi, per ritrovarli in perfette condizioni al prossimo cambio? Sono diversi i fattori che possono danneggiare le gomme, se conservate male: gli agenti atmosferici, il calore eccessivo e la posizione in cui le si ripone.

Ecco qualche prezioso consiglio.

 

Gomme estive e invernali: le differenze

Le differenze che intercorrono tra le gomme estive e i treni di pneumatici invernali sono di tipo strutturale e riguardano la gomma e anche il profilo dei blocchi del battistrada.

La mescola della gomma di pneumatici estivi è decisamente più dura, ciò nonostante è in grado di adattarsi anche al terreno bagnato. Con un profilo del battistrada a tasselli e minori scanalature, hanno un’ottima aderenza al terreno ma al di sotto dei 7° rischiano di rompersi perché troppo rigide.

Le gomme invernali, invece, sono adatte ai climi più freddi e sono più morbide grazie alla maggiore presenza di gomma naturale: il profilo del battistrada ha molte scanalature  che creano anche lo spazio per aderire maggiormente alla neve.

 

Come conservare le gomme estive correttamente

L’importanza di una corretta conservazione delle gomme estive è, prima di tutto, legata al fatto che eventuali danneggiamenti o deformazioni dovute, ad esempio, a una temperatura inappropriata, potrebbero compromettere non solo la resa su strada degli pneumatici ma anche la loro sicurezza.

Se invece le si conserva in modo adeguato, si può risparmiare in termini economici perché non sarà necessario cambiare pneumatici ogni anno, con la certezza di avere comunque tra le mani un prodotto affidabile e pronto per andare sulla strada. 

Se dunque ci si vuole dare al fai da te, senza affidare il compito al gommista, si deve procedere secondo alcuni step: la prima cosa da fare è pulire le gomme, lavandole con acqua tiepida e aiutandosi a rimuovere lo sporco con l’uso di una spazzola.

Una volta che le gomme sono asciutte, si può continuare con lo stoccaggio vero e proprio. Segui questi accorgimenti se vuoi sapere come conservare le gomme estive:

    • Il garage è il luogo più adatto per conservare le gomme, dato che la luce del sole è il nemico numero uno per la loro corretta conservazione. Scegliete in ogni caso un ambiente non umido e con una buona ventilazione, mai un luogo aperto, che le esporrebbe agli agenti atmosferici
    • Assicuratevi che le gomme siano lontane da qualsiasi fonte di calore, sia che si tratti di un motore elettrico, sia che si tratti di una fonte di ozono
    • Se si tratta di gomme senza cerchi, conservatele in posizione verticale assicurandovi di ruotarle almeno una volta al mese e di non poggiare sopra nessun altro oggetto che rischierebbe di deformarle; se sono gomme con cerchi, invece, queste andranno riposte in degli appositi porta pneumatici che facilmente si trovano in commercio e che possono anche essere installati alle pareti del garage  così che le gomme non siano mai in contatto tra loro, oppure si possono impilare l’una sull’altra ma facendo in modo che il lato esterno del cerchio sia sempre rivolto verso l’alto 
    • Tenete lontano dalle gomme qualsiasi tipologia di prodotto chimico, solvente, acido o vernice e da ogni derivato dal petrolio
    • Procuratevi dei copriruota o, in alternativa, dei semplici sacchetti di plastica per avvolgere le gomme e proteggerle maggiormente. Si possono utilizzare anche i cosmetici per auto.

 

Seguendo questi accorgimenti saprai perfettamente come conservare le gomme estive in casa, anche senza ricorrere alla spesa del gommista e quindi ottenendo un risparmio economico.

L’importante è non trascurare nessuno di questi passaggi e assicurarsi che le gomme siano al riparo da qualsiasi fattore di danno, come i raggi solari, i pesi deformanti e l’umidità.

Postato su 11 settembre

Condividi