Prima auto neopatentato: consigli su come sceglierla

Se ti stai chiedendo come scegliere la prima auto e magari si tratta di una prima auto per neopatentato, ricorda che occorre tener conto di più fattori, dal budget a disposizione alla potenza e alla velocità massime consentite per chi si mette alla guida per la prima volta.

Ecco un breve vademecum per orientarsi meglio nella scelta.

1 – Primo step: individuare un budget massimo

Guidare bene è un talento ma, come per ogni arte, non c’è come l’esercizio per affinarla.

Per questo motivo, è consigliabile scegliere come prima auto per neopatentato, un mezzo sicuro e affidabile ma allo stesso tempo non troppo al di sopra delle capacità del giovane guidatore che, messo alla guida di un bolide, potrebbe riscontrare non poche difficoltà.

Prima di scegliere il veicolo più adatto, quindi, è opportuno fissare un budget massimo, che tenga conto delle effettive capacità del conducente, senza naturalmente rinunciare alla sicurezza.

2 – L’auto giusta al momento giusto

Per offrire al neopatentato (così come ai passeggeri, agli altri automobilisti e ai pedoni) maggiori garanzie, il codice della strada disciplina la tipologia di automobili che è permesso guidare ai neopatentati.

Secondo la legge, infatti, per tutto il primo anno dopo il conseguimento della patente il neopatentato non può mettersi alla guida di auto con un rapporto tra peso e potenza superiore ai 55 kw/t e, in generale, di mezzi con una cilindrata maggiore di 95 cv.

Unica eccezione, in base all’art.n°188, i veicoli adibiti al trasporto di invalidi, a condizione che la persona interessata sia a bordo.

Previste limitazioni anche per la velocità massima consentita, fissata a 100 km/h in autostrada e a 90 km/h nelle strade extraurbane.

Regole che vanno rispettate: i trasgressori, infatti, possono incorrere a una sanzione fino a 594 euro, nonché alla sospensione della patente da due a otto mesi.

3 – Nuovo o usato?

Una questione su cui riflette chiunque debba acquistare un’auto: il dilemma tra nuovo e usato preoccupa tutti i conducenti, inclusi naturalmente anche i neopatentati.

In realtà, per risolvere il problema senza troppi pensieri basta prendersi il giusto tempo per valutare le diverse opzioni possibili.

Nei concessionari, per esempio, si possono trovare buone offerte di usato garantito, permettendo così un notevole risparmio.

La prima auto per un neopatentato, comunque, può essere anche nuova di zecca: in questo caso, l’importante è confrontarsi con diverse opzioni d’acquisto, ma anche – se si è fortunati – trovare un’auto con un importante sconto rispetto al prezzo di listino.

 

Postato su 09 maggio

Condividi