Auto ibrida usata: conviene? Ecco la risposta!

Acquistare un’auto ibrida usata conviene?

Il mercato dell’automotive sta sempre di più strizzando l’occhio all’ecosostenibilità delle nuove vetture, puntando su modelli del tutto elettrici ma anche sulle auto ibride a basse emissioni di CO2.

L’ibrido sembra essere la nuova frontiera su cui punta il mercato automobilistico perché l’auto ibrida è più allettante per chi resta scettico sulla completa rinuncia ai modelli a benzina o diesel, ma comunque permette di provare a mettersi su strada su un veicolo che promette di abbattere drasticamente l’inquinamento ambientale nel lungo termine. 

L’ostacolo maggiore all’acquisto di un’auto ibrida, tuttavia, al momento è il prezzo: le vetture ibride, infatti, hanno costi superiori rispetto alle altre automobili a “vecchia” alimentazione e questo può spesso disincentivare chi si vuole approcciare al mondo delle nuove vetture ecologiche.

Nonostante ciò, a destare nuovamente l’interesse potrebbe essere il mercato dell’usato: molti automobilisti che hanno provato l’ibrido lo rivendono per poterne acquistare un nuovo modello e quindi di recente anche tra le automobili ibride si trovano modelli usati.

Ma un’auto ibrida usata conviene? Vediamo di fare chiarezza e di inquadrare bene le caratteristiche principali dell’auto ibrida.

 

Auto ibrida: cos’è e quanti modelli ne esistono

Quando si fa riferimento all’auto ibrida si parla di una vettura che accanto al motore termico è dotata anche di un motore ad alimentazione elettrica.

Si tratta, dunque, di due motori che sinergicamente lavorano tra loro solo che l’unità elettrica non può essere alimentata con i modi tradizionali. 

Il motore a propulsione elettrica viene ricaricato in due diversi modi 

  1. Il primo è direttamente su strada, quando l’auto va in frenata o rallenta e la batteria a litio si rigenera da sola.
  2. Il secondo modo per ricaricare la batteria è tramite una presa elettrica – come un qualsiasi dispositivo elettronico.

 

Esistono tre principali tipi di macchine ibride: mild hybrid, full hybrid e plug-in hybrid:

  • Nel mild hybrid la parte elettrica ha una potenza minima che da sola non basta ad alimentare l’automobile e farla muovere su strada e che quindi deve sempre lavorare in sinergia con il motore termico
  • Il full hybrid, invece, ha una massiccia componente elettrica che può sostituire la prestazione del motore tradizionale per un determinato lasso di tempo 
  • Il plug-in hybrid, infine, è un modello con una batteria di dimensioni maggiori che può durare per chilometri anche utilizzando solo il motore elettrico ricaricato tramite presa di corrente

 

Auto ibrida usata: pro e contro dell’acquisto

Dopo aver fatto una riflessione personale su quale possa essere la tipologia di auto ibrida più adatta alle proprie esigenze, è necessario valutare i pro e i contro dell’acquisto di un’auto usata ad alimentazione alternativa.

Il parametro più importante nel valutare l’acquisto di un’auto ibrida usata è la batteria. In alcuni casi la batteria potrebbe essere anche nuova o di recente sostituzione. 

Certo, il vantaggio di acquistare un’auto ibrida usata è indubbiamente il prezzo, poiché attualmente quello dei veicoli ibridi nuovi spesso risulta troppo alto

Quindi l’auto ibrida usata conviene? La risposta è sì, ma prima dell’acquisto di una vettura ibrida di seconda mano occorre valutare e chiedere informazioni al venditore sullo stato della batteria e in generale della macchina ibrida.

Hai trovato utile quest’articolo? Forse potrebbe interessarti anche: meglio l’auto a metano o gpl?

Postato su 20 luglio

Condividi