Area B Milano: come funziona

L’Area C, nel capoluogo lombardo, la conoscono ormai tutti. Pochi, invece, hanno sentito parlare dell’Area B Milano: come funziona? Si tratta di una nuova zona a traffico limitato che sarà attiva da febbraio 2019 e interesserà ben il 72% della città, coinvolgendo il 97% dei residenti.

L’Area B è un  provvedimento comunale chiamato anche “Low Emission Zone”, che entrerà ufficialmente in vigore il 25 febbraio prossimo ed escluderà dalla circolazione cittadina i veicoli più inquinanti.

Milano Area B: come si entra

All’interno dell’Area B non potranno circolare i mezzi di categorie Euro 0 (sia diesel che benzina) 1,2,3 (solo diesel) dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30. A partire dal 1 ottobre 2019, il blocco sarà esteso anche ai veicoli diesel di categoria Euro 4.

Chi trasgredisce il divieto di certo non passerà inosservato: saranno ben 185, infatti, le telecamere installate per effettuare i controlli, attivate gradualmente dall’entrata in vigore del provvedimento fino al 2020, e chi violerà il divieto dovrà pagare una multa di 80 euro.

Area B Milano: come funziona precisamente la normativa? Quest’ultima prevede anche dei bonus, equivalenti a un numero prestabilito di accessi all’interno dell’area limitata: durante il primo anno gli automobilisti avranno a disposizione 50 accessi, mentre dal secondo 25 (solo per i residenti, tutti gli altri solo 5).

Dal momento che non tutte le 185 telecamere verranno installate contestualmente all’attivazione dell’Area B, i trasgressori non verranno multati subito, ma semplicemente verrà consegnata loro una lettera informativa da parte del Comune, in cui viene spiegato come registrarsi al sito web dedicato e ottenere così i bonus di accesso. Di conseguenza, la multa non verrà contestata (a meno che si passi nuovamente dopo la ricezione della lettera).

Il divieto di accesso all’Area B contempla anche delle deroghe, che riguardano le auto storiche, quelle contrassegnate per il trasporto dei disabili e di malati che necessitano di terapie salvavita e i veicoli diretti a un Pronto Soccorso, sebbene questi ultimi debbano poi registrare sul sito l’avvenuto passaggio.

Area B nella città di Milano: funzionamento futuro

Come abbiamo visto, già da ottobre 2019 il divieto di accesso all’interno dell’Area B verrà esteso ai diesel Euro 4; le restrizioni proseguiranno poi gradualmente nei prossimi anni, fino ad arrivare, nel 2025, allo stop anche per le auto a benzina Euro 3 e diesel Euro 6.

 

Se hai bisogno di cambiare la tua auto, scopri quanto vale la tua vettura usata e come sceglierne una nuova.

Postato su 20 dicembre

Condividi