Come guidare in autostrada in modo sicuro

Affrontare un viaggio in autostrada può generare ansia nei guidatori meno esperti. Ma si tratta di paure infondate, in quanto viaggiare su queste strade non è nulla di impossibile né di pericoloso, basta soltanto rispettare tutte le regole e procedere in sicurezza. A questo proposito, ogni automobilista deve sapere che prima di partire è sempre utile tenere a mente alcuni suggerimenti che possono aiutare a guidare in modo sicuro: ecco i consigli di Auto 500 per sapere come guidare in autostrada in tutta tranquillità

Come guidare in autostrada: l’importanza del rispetto delle regole stradali

C’è chi la ama e c’è chi, invece, la detesta. Stiamo parlando della guida in autostrada, quel tratto stradale a pagamento che consente di raggiungere in breve tempo la destinazione desiderata. Soprattutto gli automobilisti abituati a viaggiare prevalentemente in città possono sentirsi a disagio nell’affrontare velocità sostenute e sorpassi, ma basta prestare attenzione ad alcuni piccoli accorgimenti per guidare in autostrada in modo sicuro.

In primo luogo è sempre opportuno rispettare con attenzione le indicazioni stradali. Una volta varcato il casello di ingresso ci si dovrà immettere nella corsia indicata per raggiungere la metà desiderata e fare attenzione ai veicoli che sopraggiungono ad alta velocità quando ci si immette nella carreggiata.

Il rispetto delle corsie, poi, è un altro punto da non sottovalutare assolutamente. Nella maggior parte delle autostrade italiane sono presenti due o tre corsie più quella di emergenza. Se la corsia di sinistra è riservata ai sorpassi, e quindi a chi viaggia a velocità sostenuta, quella di destra deve essere occupata da chi procede ad andatura più tranquilla. 

Occupare la corsia di sorpasso, o quella centrale, per poi bloccare chi sopraggiunge alle proprie spalle può rivelarsi pericoloso.

Analogamente, è sempre vietato viaggiare sulla corsia di emergenza. Spesso, in presenza di code interminabili, si trova qualche furbetto che salta la fila percorrendo questa corsia, ma l’azione è passibile di multa perché questo tratto della sede stradale è riservato ai veicoli in panne che devono necessariamente accostarsi per emergenze improvvise o ai veicoli di soccorso.

Il rispetto dei limiti di velocità, inoltre, è di fondamentale importanza. Nella maggior parte delle autostrade italiane il massimo consentito è di 130 Km/h – e di 110 Km/h in caso di pioggia – ma è possibile trovare limiti di velocità più bassi, opportunamente segnalati, in presenza di tratti particolarmente insidiosi o in prossimità dell’imbocco delle gallerie.

Ovviamente viaggiare entro i limiti non comporta alcun rischio a differenza del tenere una velocità eccessivamente bassa, quasi da guida cittadina, che potrebbe rivelarsi molto pericolosa perché potrebbe provocare gravi incidenti.

Come si guida in autostrada: la sicurezza prima di tutto

Una volta superato il casello di ingresso è sempre necessario accendere le luci anabbaglianti e tenerle accese per tutta la durata del tragitto. Questo accorgimento, divenuto obbligatorio da quando è stato inserito nel nostro Codice della Strada, consente di aumentare la visibilità in qualunque condizione di illuminazione e migliorare di conseguenza la sicurezza in viaggio.

Altro consiglio da seguire per sapere come si guida in autostrada riguarda l’esecuzione delle manovre di sorpasso nel modo corretto. Spesso si è portati a sopravanzare la vettura che precede senza segnalare preventivamente la propria manovra e senza controllare negli specchietti se ci sono altre auto in avvicinamento.

Per effettuare un sorpasso in totale sicurezza è sempre fondamentale controllare negli specchietti se la corsia di sorpasso alle proprie spalle sia libera, verificare se la vettura davanti non ha intenzione a sua volta di effettuare una manovra identica, inserire la freccia a sinistra così da avvisare che vi segue della vostra volontà di effettuare il sorpasso, ed infine posizionarsi nella corsia dedicata per poi rientrare in quella di destra una volta conclusa la manovra.

Importante, poi, il mantenimento della corretta distanza di sicurezza dal veicolo che precede. Viste le maggiori velocità in gioco in autostrada si dovrà stare a 150 metri di distanza dalle altre vetture di modo tale che in caso di frenata improvvisa si abbia tutto il tempo di rallentare senza andare ad impattare con gli altri veicoli.

Ricordatevi inoltre che in autostrada è vietata qualsiasi inversione di marcia. Se per puro errore avete mancato l’uscita desiderata non effettuate in alcun modo la retromarcia perché il rischio di provocare un incidente è elevatissimo. Piuttosto accettate di buon grado di prendere l’uscita successiva per poi reimmettervi in autostrada ed evitare di ripetere lo stesso errore.

Ultimo (ma non per importanza) consiglio da conoscere per sapere come guidare in autostrada, infine, in caso di viaggi molto lunghi, è utile pianificare delle pause in aree di sosta dedicate o presso le stazioni di servizio. Guidare in condizioni di stanchezza può rivelarsi pericoloso perché accusare un colpo di sonno può provocare un incidente. Meglio ritardare di qualche ora l’arrivo a destinazione e schiacciare un pisolino magari con della buona musica di sottofondo. 

Postato su 30 novembre

Condividi