Come evitare di appannare i vetri dell’auto

Con l’arrivo dell’inverno molti automobilisti si fanno questa domanda: “come evitare di appannare i vetri dell’auto?”. Si tratta di un fenomeno davvero fastidioso!

Il fenomeno dell’appannamento risulta non solo irritante, ma anche potenzialmente pericoloso, poiché riduce notevolmente la visibilità del conducente, diminuendo così la sicurezza alla guida.

Come ovviare al problema? In questa breve guida redatta da Auto 500 vi proporremo qualche trucco per scoprire, appunto, come evitare di appannare i vetri dell’auto e affrontare così senza timore la guida soprattutto durante la stagione fredda.

Come non far appannare i vetri dell’auto?

Prima di tutto scopriamo qualcosa in più sul motivo per il quale si verifica questo fenomeno.

La ragione, in realtà, è molto semplice: in inverno, i vetri dell’automobile sono – ovviamente – freddi; ora, quando l’aria umida incontra la superficie del vetro, si raffredda a propria volta, creando così una condensa che si deposita sulla superficie.  

Ma scopriamo ora come evitare di appannare i vetri dell’auto.

Come evitare di appannare i vetri dell’auto: soluzioni utili

La soluzione più scontata per non far appannare i vetri dell’automobile consiste nell’aprire un poco il finestrino; benché indubbiamente efficace, questo metodo non è tuttavia l’ideale in pieno inverno, soprattutto perché si rischia di arrivare a destinazione completamente infreddoliti.

Per spannare rapidamente i vetri, si può anche ricorrere all’impianto di climatizzazione della vettura: basta aumentare il getto d’aria (fredda o calda, a vostra scelta) erogato dai bocchettoni e in breve tempo gli aloni scompariranno del tutto.

Lo svantaggio di questa soluzione, però, è il fatto d’essere momentanea: non appena si spegne l’impianto, infatti, i vetri tornano ad appannarsi.

Un rimedio molto efficace, anche se “della nonna”, è quello di creare una sottile patina di amido strofinando delle fettine di patate crude sui vetri, e pulendoli poi con dei semplici fogli di giornale: così facendo, si eviterà ogni appannamento.

Per chi non si fida dei metodi naturali, in commercio si trovano facilmente prodotti appositi che risolvono il problema a monte.

In realtà, il concetto di base è lo stesso: fare in modo che si crei una patina protettiva che non permette alla condensa di depositarsi sulla superficie del vetro.

Questi prodotti devono essere applicati regolarmente, nei tempi indicati sulla confezione, sui vetri asciutti e puliti.

In caso di dubbi, comunque, come sempre la cosa migliore è rivolgersi a uno specialista, che saprà fornirvi la soluzione più adatta alle vostre esigenze.
Hai trovato questo articolo interessante? Forse può interessarti anche sapere come fare per cambiare i tergicristalli.

Postato su 14 marzo

Condividi